Newsletter n° 3 del 02/02/2018

OPERE PUBBLICHE

Procedura negoziata per l’ANAC i lavori analoghi non sono criterio di selezione
Nelle procedure negoziate la Stazione Appaltante non può invitare o valutare le imprese sulla base dei lavori analoghi svolti in precedenza perché è sufficiente la qualificazione Soa. Lo ha reso noto l’Autorità Nazionale Anticorruzione in un parere di precontenzioso sollecitato dall’Ance nei mesi scorsi. Ance Como ha predisposto una specifica circolare in proposito.

TAR Campania – no all’esclusione in caso di penale
Si può essere esclusi da una gara d’appalto solo in presenza di un grave illecito professionale, ed un contratto concluso col pagamento di una penale non rientra in questa casistica. Lo ha spiegato il Tar Campania con la Sentenza 99/2018, nella quale ha specificato che si è in presenza di un illecito professionale quando il comportamento scorretto viene accertato (e condannato) dal giudice, al termine di un contenzioso. Se, invece, le parti si sono accordate e l’inadempimento è stato sanato col pagamento di una penale, non si può parlare di illecito professionale e, conseguentemente, l’operatore economico non va escluso dalla gara.

EDILIZIA PRIVATA

Ance: interventi di riqualificazione bloccati dalle incertezze su distanze ed altezze
Ance, nel rapporto sulle leggi regionali che hanno colto l’opportunità – introdotta dal decreto “del fare” del 2013 – di derogare agli standard urbanistici ed edilizi, ha evidenziato come la scarsa chiarezza della norma nazionale ha prodotto conflitti di competenze tra lo Stato e le Regioni, rendendo più complessi gli interventi di riqualificazione del patrimonio edilizio, che spesso consistono nella demolizione e ricostruzione degli edifici. Ance quindi sottolinea l’urgenza di arrivare ad una riforma organica a livello nazionale del governo del territorio.

LAVORO

Pensionamento anticipato, Guida Ance alle misure in vigore per la flessibilità
Un dossier Ance fornisce una guida completa e operativa agli strumenti normativi oggi disponibili per offrire flessibilità in uscita ai lavoratori prossimi alla pensione. Il documento, oltre illustrare le norme relative ad Anticipo Pensionistico, Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA), Isopensione e prestazione “Lavoratori precoci”, è aggiornato con le disposizioni contenute nella Legge di Bilancio 2018, che ha inciso su tutti gli istituti considerati.

Legge di Bilancio 2018: le principali novità in materia di lavoro
Un documento Ance Como illustra e approfondisce le novità in materia di lavoro di interesse del settore delle costruzioni contenute nella Legge di Bilancio 2018. Il documento, oltre a uno schema di sintesi sulle nuove misure previste nel provvedimento, mette a confronto gli incentivi per l’occupazione giovanile introdotti dalle Leggi di Bilancio degli ultimi anni.

Privacy: le novità della Legge di Bilancio 2018
Disponibili on line le schede di approfondimento messe a punto dall’Ance sulle novità, in materia di privacy, introdotte dalla Legge di Bilancio 2018 e sulle modalità di tenuta del Registro del trattamento dati previsto dal Regolamento Ue in materia. Questi temi sono stati al centro del primo incontro del Gruppo di Lavoro “Privacy” di Confindustria, cui partecipa anche l’Ance.

Lavoratori extracomunitari, fissate le quote di ingresso per il 2018
Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto flussi 2018 che consente l’ingresso in Italia di una quota complessiva di 30.850 cittadini non comunitari per motivi di lavoro subordinato stagionale, non stagionale e di lavoro autonomo. Le domande possono essere compilate dai lavoratori utilizzando l’applicativo disponibile sul sito del Ministero dell’Interno.

Archivio:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi