Newsletter n° 18 del 25/05/2018

OPERE PUBBLICHE

Offerta economicamente più vantaggiosa, aggiornate le linee guida
L’ANAC ha aggiornato il testo delle linee guida relative alla “Offerta economicamente più vantaggiosa”. Nella nuova versione vengono specificati alcuni aspetti che riguardano in particolare l’ambito oggettivo di applicazione.

Appalti pubblici: responsabilità precontrattuale anche prima dell’aggiudicazione definitiva
L’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato ha riconosciuto la responsabilità precontrattuale dell’Amministrazione e la conseguente possibilità del soggetto leso di chiedere il risarcimento danni anche prima dell’aggiudicazione definitiva, nell’esercizio dell’attività autoritativa per comportamenti anteriori al bando.

Rating di impresa: in consultazione le nuove linee guida
L’ANAC ha messo in consultazione le linee guida sul rating di impresa con cui definisce i requisiti reputazionali, i criteri di valutazione e le modalità di rilascio della certificazione prevista dal Codice Appalti. La consultazione è aperta fino al 29 giugno 2018.

URBANISTICA

Regione Lombardia: disapplicazione del Regolamento sull’invarianza idraulica
La Giunta Regionale, nella seduta del 21 maggio 2018, ha disposto la disapplicazione del Regolamento sull’invarianza idraulica ed idrologica alle istanze di permesso di costruire, di segnalazione certificata inizio attività o di comunicazione di inizio lavori asseverata presentate entro i sei mesi dalla prossima pubblicazione della nuova delibera di Giunta Regionale. Ance Como ha predisposto una specifica circolare in proposito.

FISCALITA'

Ristrutturazione di immobili strumentali locati: sì alla detrazione Iva
Il diritto alla detrazione dell’Iva per lavori di ristrutturazione o manutenzione è riconosciuto anche quando gli immobili sono in affitto, purché sia presente un nesso di strumentalità, anche solo potenziale, tra l‘attività del locatario e l’attività d’impresa. Lo ha stabilito una recente sentenza della Corte di Cassazione.

Interpelli alle Entrate, la risposta vale solo per chi pone l‘istanza
La risposta a un interpello vincola l’amministrazione finanziaria esclusivamente nei confronti del contribuente che ha posto l‘istanza e per le questioni specifiche da lui proposte. Questo il principio confermato dalla Corte di Cassazione in una recente ordinanza, nella quale vengono ricordati i casi in cui le risposte agli interpelli acquistano valenza generale.

ECONOMIA

Compravendite, chiarimenti sul deposito facoltativo del prezzo dal notaio
Uno studio del Consiglio nazionale del notariato analizza, tra l‘altro, la possibilità che una delle parti di una compravendita immobiliare decida di rinunciare al diritto del deposito facoltativo del prezzo dal notaio, suggerendo l’opportunità, in questo caso, di utilizzare una idonea clausola contrattuale.

LAVORO

Formazione su sicurezza antisismica e efficienza energetica, al via l’intesa Ance-Deloitte
Diramata dal Formedil la circolare sull’Accordo di collaborazione Ance-Deloitte, che ha previsto l’istituzione di un “Sistema di Qualificazione” delle imprese mirato a favorire lo sviluppo degli interventi di messa in sicurezza sismica e di efficientamento energetico degli edifici.

Aree di crisi industriale complessa, via libera alla proroga della Cigs
Stanziati ulteriori 9 miliardi di euro per il finanziamento della Cassa integrazione guadagni straordinaria per le imprese operanti nelle aree di crisi industriale complessa. Si ricorda che per accedere alle integrazioni salariali è necessario presentare un piano di recupero occupazionale e dichiarare di non poter ricorrere ad altri trattamenti integrativi.

Tirocini formativi extracurriculari, istruzioni per il corretto inquadramento
Una circolare dell’Ispettorato del Lavoro fornisce al proprio personale istruzioni operative per l’inquadramento dei tirocini formativi extracurriculari. L’obiettivo è verificare la corretta applicazione della normativa contrastando fenomeni di irregolarità nei rapporti di lavoro e di evasione ed elusione contributiva.

Permesso di soggiorno per motivi familiari, lavoro consentito in attesa del rilascio
I cittadini extracomunitari che abbiano fatto richiesta di permesso di soggiorno per motivi familiari possono svolgere regolare attività lavorativa, sia subordinata che autonoma, in attesa del rilascio del permesso. Lo chiarisce una nota congiunta di Ministero del Lavoro e Ispettorato Nazionale del Lavoro.

Archivio:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi